Massofisio_che?

Mi è già capitato di ricevere in studio un paziente e sentirlo esordire con un candido: “Buongiorno dottore…

A questo punto parte in automatico la risposta: “Buongiorno a lei, ma non mi chiami dottore, sono Massofisioterapista. La parola dottore in ambito sanitario si usa solo per la figura del medico… altrimenti arrivano i NAS…

In effetti nel mondo dei non-sanitari, altresì detti “persone comuni” o talvolta “pazienti”, c’è un po’ di incertezza sui termini.

Spesso c’è confusione fra i titoli di Fisioterapista, Massofisioterapista (di cui normalmente si fa un unico blob) e Fisiatra, che ancora non è entrato nella percezione dei più e che è un medico specialista.

Mi pregio dunque di dare qualche delucidazione in merito, senza essere troppo complicato (per chi invece andasse in cerca di “complicazioni” sulla figura del massofisioterapista può trovare soddisfazione qui).

In breve, il fisiatra è il medico specializzato in fisiatria, cioè quella branca della medicina che si occupa della parte riabilitativa post-chirurgica o post-traumatica, normalmente con interventi conservativi (n.d.a. : non taglia, cuci, sega, etc.).

In quanto medico, è l’unica figura in Italia a poter fare diagnosi e conseguente prescrizione, che poi è ciò che definisce la prestazione sanitaria.

Il fisioterapista ed il massofisioterapista sono figure “operative”, cioè sono quelli che fanno il lavoro nella pratica.

Il massofisioterapista è una persona che ha ottenuto un diploma professionale triennale abilitante (una volta esistevano anche corsi di due anni) a gestione statale o regionale, che lo rende uno specialista nella terapia manuale e gli consente di effettuare tutte le tecniche di fisioterapia e di riabilitazione ortopedica, ma non si occupa di riabilitazione neurologica.

Il fisioterapista, invece, è un percorso di studi triennale (oggi solo di tipo universitario), che gli consente di effettuare tutte le tecniche di fisioterapia e di riabilitazione, sia ortopedica che neurologica.

Quindi, in pratica, se hai bisogno di una diagnosi specialistica la figura alla quale rivolgerti è il medico, se invece dal medico ci sei già stato, la persona dalla quale recarsi sono io.

Allo stesso modo, se la tua necessità è quella di un massaggio (uno dei molti tipi che esistono, esclusi quelli con “sorpresa finale”) non finalizzato a risolvere un problema patologico puoi venire direttamente da me e troverai un’alta professionalità ad attenderti.

A partire dal 1° gennaio 2019, a seguito del riordino delle professioni sanitarie, i corsi di formazione della figura di “Massaggiatore – Massofisioterapista” non vengono più erogati, quindi, se vuoi approfittare di questa specifica formazione fondata su una capacità sensoriale particolarmente fine, sviluppata ed allenata in tante ore di studio e trattamenti, questo è il momento perché, quando andremo in pensione noi, questa arte sarà perduta …ma intanto per allora saremo tutti cyborg e probabilmente avremo bisogno degli ingegneri anche per curarci…